Prestito

Pensiero musicale di Giulio Ricordi indirizzato al genio di Bellini.
Pensiero musicale di Giulio Ricordi indirizzato al genio di Bellini.

La finalità del prestito è quella di rendere disponibili i documenti bibliografici a livello locale, nazionale ed internazionale.

Il prestito può essere:

Prestito diretto locale

I criteri del prestito sono stabiliti dal supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana N° 233 del 5 ottobre 1995 al Titolo Nono.
Si possono chiedere in prestito sino a due documenti per un massimo di quattro unità (esempio: due titoli da due tomi ciascuno)
Il prestito dura un mese e può essere rinnovato una sola volta, per un ulteriore mese o frazione di esso
Al momento della consegna l'utente è tenuto a controllare l'integrità e lo stato di conservazione dei volumi
I ritardatari saranno sospesi dal servizio prestito per un periodo pari a 2 volte il ritardo; alla terza sospensione si è esclusi dal prestito.
La mancata riconsegna delle opere prese in prestito comporta le sanzioni previste dall'art, 58 del DPR 417/95.

Modalità di iscrizione

Possono iscriversi al prestito i cittadini maggiorenni, residenti nella regione ove ha sede la biblioteca, che dovranno presentare, all'atto dell'iscrizione, una fotografia (che verrà inserita sulla tessera di prestito), un documento valido comprovante la residenza.
Possono inoltre essere ammessi al prestito per un periodo limitato di tempo i non residenti nella regione in cui ha sede la Biblioteca, e precisamente:
I cittadini italiani, quelli dello Stato della Città del Vaticano, quelli della Repubblica di San Marino, quelli dei Paesi aderenti alla CEE in grado di documentare le proprie necessità di studio ed il proprio domicilio anche se temporaneo
i cittadini di Paesi non citati nel punto precedente che siano in possesso della certificazione attestante il permesso di soggiorno e della presentazione di un'autorità diplomatica o di una istituzione culturale

I non residenti in Calabria per iscriversi al prestito devono presentarsi all'Ufficio Prestito con una fotografia, una certificazione di domicilio in Calabria, una dichiarazione rilasciata da un Ente che comprovi la necessità di usufruire del prestito
A tutti gli utenti iscritti al prestito è rilasciata una tessera (di validità annuale o temporanea), munita di fotografia, da presentarsi ad ogni richiesta

Possono essere forniti in prestito i volumi stampati dopo il 1900 in buono stato di conservazione.

Sono escluse dal prestito:

  • le opere in precario stato di conservazione
  • le opere collocate nelle sale di consultazione
  • i periodici
  • le tesi di dottorato
  • le carte geografiche
  • le incisioni
  • le stampe
  • i volumi collocati in fondi speciali

Prestito interbibliotecario

Il prestito interbibliotecario nazionale od internazionale , si attua tra le bibliotecahe che hanno un accordo di reciprocità e si impegnino a rispettare le norme che regolano il servizio. (Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana N° 233 del 5 ottobre 1995 al Titolo Nono).
I libri in prestito interbibliotecario possono essere consultati in sala di lettura o, previa autorizzazione della biblioteca prestante, essere ammessi al prestito diretto. La biblioteca ricevente, comunque,è responsabile della buona conservazione e della tempestiva restituzione dei documenti ricevuti.
Le spese relative al prestito interbibliotecario nazionale ed internazionale sono a carico dell'utente.Il pagamento del servizio è disciplinato dall'art.61 del DPR 417/95 ed avverrà con le modalità di cui alla legge 14 gennaio 1993,n.4, e ai relativi regolamenti di attuazione.

Le richieste relative al prestito interbliotecario vanno indirizzate a bn-cs.prestito@beniculturali.it

Orario Prestito diretto e interbibliotecario

Lunedi – Venerdì 9,00 - 13,30 / 14,30 - 18,30
Sabato 9,00 - 13,00