Responsabili, Redazione, Gestione Sito e Opac

Egle Lucente, Anna Nucci

 

Biblioteca Santa Maria della Catena

Sala lettura
Sala lettura

Biblioteca Santa Maria della Catena

Via Fra’ Benedetto Falcone, 21
87045 LAURIGNANO (CS)

Tel. 0984/445889-445193
Fax 0984/445769
E-mail: catenabib@libero.it
sito web: http://www.passionisti-laurignano.it
Responsabile: Giuseppe Mirabelli

Orario di apertura

Giorni feriali (eccetto mercoledì mattina): ore 9.00-12,15; 16.00-17.30 (mesi estivi 18.15).

 

Il Santuario Basilica

Il Santuario Basilica Maria SS della catena è situato in uno degli antichi casali di Cosenza, Laurignano, attualmente frazione del Comune di Dipignano. E' ubicato su una ridente collina a sud dello stesso capoluogo di Provincia, che consente una visione meravigliosa. A nord è visibile la città di Cosenza e la valle dei Crati sino al congiungimento con il Pollino; a est si ammirano i monti della Sila; a ovest si affaccia sulla valle di Alarico con il fiume Busento, da dove lo sguardo spazia sino alla catena appenninica con il monte Cocuzzo.

A Laurignano esiste da sempre il culto alla Vergine. Il titolo della Catena si diffuse in vaste zone della Calabria in seguito alle incursioni saracene, che, a cavallo dell'anno mille, interessarono anche la città di Cosenza. La Madre di Dio qui, come altrove, fu invocata per richiedere il suo intervento nella liberazione degli schiavi.

Il Santuario, noto in Italia e all'Estero, consente di ammirare al suo interno i grandiosi affreschi, eseguiti da Lucillo Grassi, pittore del Trentino (1895-1971) che prestò la sua opera anche alla Casa Bianca e alla villa degli armatori greci Onassis.

La Biblioteca

Dalla metà del sec. XIX sino al 1905 l'attuale Santuario nella sede, scelta da Fra’ Benedetto Falcone, fu gestito dagli Eremiti delle Tre Calabrie. Dal 1906 la sua cura pastorale fu affidata ai Missionari Passionisti. Grazie alla loro intraprendenza si è avuto l'attuale sviluppo del Santuario e opere annesse, tra le quali la Biblioteca. La Biblioteca è attraverso servizi autolinee raggiungibile dalla città di Cosenza, dalla quale dista 3 Km. Vi si accede attraverso la portineria del Convento, a sinistra del Santuario.

Costituita agli inizi da un modesto nucleo di volumi, lasciati dagli Eremiti, si è sempre più incrementata grazie a costanti acquisti mirati, scambi ed elargizioni. A parte numerose collezioni su svariati argomenti, ha carattere prevalentemente teologico, storico e umanistico. Cura in modo particolare i settori di passiologia, mariologia, agiografia.

E’ stata la prima in Calabria ad aderire all’Istituto Centrale del Catalogo Unico quale partner del polo Biblioteca Nazionale di Cosenza.

Ha informatizzato attualmente circa un terzo del suo patrimonio bibliografico. Collabora alla formazione del catalogo biblioteche ecclesiastiche italiane, promosso dalla C.E.I.

E’collegata all’Archivio del Santuario, i cui dati intende rendere fruibili mediante il Software CEIAR.

Sta per creare nella stessa struttura del complesso convenutale, in locali attigui, Sezioni dedicate ai Santuari e ai ragazzi.

Possiede attualmente c. 49.000 volumi, alcuni dei quali molto preziosi e rari, ancora da informatizzare.

I membri della Biblioteca sono soci dell’A.I.B. (Associazione Bibliotecari Italiani) e dell’A.B.E.I. (Associazione Bibliotecari Ecclesiastici Italiani).

E’ ordinata per :

Opere generali:

  • dizionari, enciclopedie, biblioteconomia, bibliografia.
  • Settore di religione: bibbia, catechesi, chiese e sette - religioni non cristiane, diritto canonico, dogmatica, cristologia, liturgia, mariologia, morale, passiologia, pastorale, patrologia, predicabili, santi, spiritualità, storia ecclesiastica.
  • Sezione di cultura generale: arte, chimica, diritto civile, economia, editoria privata, filosofia, fisica, geografia, letteratura (greca, latina, italiana, straniera), matematica, musica, pedagogia, psicologia, sociologia, storia civile, storia locale e del Mezzogiorno, opuscoli.
  • Sezione Ragazzi: cartoni animati, favole, fiabe, libri formativi, romanzi.
  • Periodici: per lo più attinenti a discipline religiose e storia locale.
  • Fondo antico: avente consistenza di circa 1700 opere a carattere prevalentemente religioso ed umanistico, stampate tra il 1537 ed il 1822.

 

Offre i seguenti servizi:

Servizio Reference.

Consultazione del patrimonio librario in sede.

La Biblioteca è solo prestante

Prestito dei volumi:

  • prestito interbibliotecario nazionale e internazionale
  • riproduzioni

Modalità di tariffazione: rimborso spese come spettante/fornitrice

  1. spese di spedizione
  2. posta raccomandata (documenti)

Modalità di pagamento previste per gli utenti e per le biblioteche:

  1. C postale n. c/c postale: 95097424
  2. Vaglia postate intesto a : Biblioteca Archivio S. Maria della Catena Via Fra Benedetto Falcone, 21 87045 DIPIGNANO CS ITALY
  3. coupons postali
  4. francobolli

Servizio di riproduzione:

  • fotocopie (A3)
  • fotocopie (A4)

 

Consultazione di siti e pagine web - URL di riferimento è il polo di Cosenza: http:/www.bncs.librari.beniculturali.it/opac_cosenza/opac/cosenza/free.jsp

Consultazione di cd rom multimediali.

Carta dei servizi, Carta delle collezioni, depliant.